Il Museo di Punta Linke

Museo di Punta Linke

Il Museo di Punta Linke è diventato un luogo della memoria della Grande Guerra, probabilmente il più alto in Europa a 3.632 metri di quota. A Punta Linke il ghiaccio ha conservato buona parte dell’intero sistema di apprestamenti e questo ha permesso la realizzazione di un itinerario di visita di grande impatto emotivo. Il sito di Punta Linke è stato inaugurato nel luglio 2014 e nel periodo estivo è aperto al pubblico. La visita, da realizzarsi con attrezzatura adeguata, consente il contatto fisico con gli ambienti che videro lo svolgersi drammatico di quei lontani eventi e che la natura ha restituito a noi perfettamente integri dopo quasi un secolo.

La visita diretta alle testimonianze ancora esistenti suscita non solo un grande interesse ma forti emozioni, rafforzate dal fatto che i reperti della drammatica Guerra Bianca si trovano ad oltre 3000 metri di altitudine, caso unico in Europa. Si può raggiungere con un trekking per escursionisti esperti usufruendo dell’appoggio logistico offerto dal Rifugio Vioz.

Il Museo è nato da una stretta collaborazione tra gli archeologi e restauratori della Soprintendenza di Trento e il museo “Pejo 1914-1918. La guerra sulla porta” dedicato alla Grande Guerra nella valle. 

Informazioni e prenotazioni per visite: 

Museo di Pejo tel. 348 7400942
Rifugio Vioz tel 0463 751386
(apertura 10 luglio – 10 settembre)